Questo sito utilizza cookie, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

CONSIGLI

PER IL TUO BENESSERE
COME EVITARE LA SINDROME DA RIENTRO

Per le più fortunate le vacanze estive possono durare dalle 2 settimane fino all’intera stagione, in ogni caso il rientro rappresenta un trauma. Ritornare allo stress della vita quotidiana con tutte le pressioni che comporta tra gestione della casa e vita d’ufficio, è considerata una vera e propria sindrome traumatica, che può tuttavia essere combattuta con dei piccoli trucchetti.
Prima di tutto consigliamo di iniziare fin da 3 o 4 giorni prima del rientro in ufficio a pianificare le attività da svolgere in modo da essere già preparate quando sarete a casa.
Riprendere l’attività sportiva spinti dalla volontà di rimettersi in forma dopo un periodo di relax, dà la carica giusta e ci pone degli obbiettivi concreti da perseguire.
Allo stesso tempo, regolare l’alimentazione dando inizio ad una dieta post vacanze, seppur a piccoli passi, può farci ritornare con i piedi per terra.
Per combattere la spossatezza dovuta al cambio di stagione, consigliamo un alto consumo di frutta e verdura.
PER LA TUA BELLEZZA
CHIOMA SANA E LUCENTE

Dopo un periodo prolungato al mare, se poco attenti, può capitare che la chioma si sfibri e che la lucentezza naturale del capello tenda ad opacizzarsi.
Ciò avviene soprattutto quando ci si espone al sole senza proteggersi con prodotti specifici per capelli, che presentano un filtro UV che avvolge il fusto del capello mettendolo al riparo dall’aggressività del sole.
Se il taglio sembra una soluzione troppo drastica, ecco le soluzioni alternative per prendersi cura della chioma maltrattata: Innanzitutto bisogna dedicarsi a delle maschere nutritive da applicare almeno una volta alla settimana, specie su capelli ricci e tendenzialmente secchi.
Per i capelli più spessi, sostanze come l’olio di cocco, il burro di karitè, l’avena e l’olio di mandorla, se applicate in quantità massicce dopo lo shampoo per 5-10 minuti riescono a rinvigorire il capello, regalando alla chioma la lucentezza perduta, forza ed elasticità.
Per i capelli sottili invece si sconsigliano prodotti troppo corposi che rischierebbero di appesantire ed appiattire il capello come i balsami.
PER LA TUA CASA
COSTUMI IN SOFFITTA!

Per non rendere l’approccio alla routine domestica post vacanze un vero incubo, prima di tutto consigliamo di non ridurci all’ultimo giorno di ferie per il rientro a casa, in modo da avere a disposizione tutto il tempo necessario per disfare le valigie e ritornare alla quotidianità un passo alla volta.
Il primo scoglio, secondo solo alle pulizie, è Riporre in soffitta costumi e parei dando l’arrivederci all’estate, preambolo del prossimo step: il temutissimo cambio di stagione.
Armatevi del giusto spirito e partite dalla pulizia di armadi e cassetti: spesso la muffa si insinua negli angoli dei guardaroba, specie se in legno, emanando un cattivo odore.
Vi consigliamo di utilizzare della lavanda o l‘alloro per garantire un buon profumo durevole ai vostri armadi e cassetti. Riporre in scatole in plastica o tessuto i vostri capi, lasciando gli armadi a disposizione della nuova stagione alle porte e garantendo spazio a sufficienza affinché non si maltrattino.
Se lo spazio non abbonda, consigliamo sacchi sottovuoto per mettere da parte soprattutto lenzuola e copriletto ingombranti.
PER I TUOI CUCCIOLI
IN VIAGGIO CON FIDO

È innegabile che viaggiare con il vostro animale domestico possa rivelarsi un’esperienza stressante per voi, ma soprattutto per il cucciolo.
E’ comunque possibile al giorno d’oggi viaggiare con il vostro animale domestico in totale sicurezza e garantendogli tutti i comfort necessari durante il viaggio, qualunque sia il mezzo di trasporto che adotterete: per chi viaggia in treno, la maggior parte delle linee ferroviarie nazionali consente ormai di viaggiare con i propri animali domestici, a titolo gratuito o con un biglietto ridotto, alcune grandi compagnie aeree permettono agli animali di piccola taglia di viaggiare addirittura in cabina.
Se vi spostate in auto, è bene fare delle prove per abituare il cane allo spazio angusto, ai suoni e alle vibrazioni del viaggio.
Assicuratevi che il vostro animale domestico abbia una gabbietta o un trasportino ben legato all’auto, comodo e sicuro, portate con voi tutti gli oggetti a cui è legato senza dimenticare una ciotolina per l’acqua. Se il vostro cane non è in una gabbietta, non lasciate mai che sporga la testa dal finestrino.
Buon rientro!

Archivio consigli

 

Autorizzo al trattamento dei dati

Iscriviti alla nostra newsletter!
Sarai sempre aggiornato sulle ultime novità
e le promozioni in corso