Questo sito utilizza cookie, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

CONSIGLI

PER IL TUO BENESSERE
LA SPIAGGIA TI FA BELLA

Per le appassionate del fitness, abbandonare la palestra per il riposo estivo può rivelarsi un vero e proprio trauma: l’attività fisica, di qualsiasi genere essa sia, libera dallo stress legato alla routine quotidiana, aiutandoci a distendere la mente oltre a rappresentare un toccasana per il fisico.
Sebbene le vacanze estive rappresentino un modo per staccare la spina, non bisogna necessariamente rinunciare a svolgere attività fisica, anzi, l’estate vi offrirà semplicemente degli scenari suggestivi per il workout: per chi trascorre le vacanze al mare, irrinunciabile il nuoto. Questo sport, oltre al comportare tutti i benefici dell'attività fisica, consente inoltre un massaggio avvolgente e drenante dei tessuti per mezzo dell'attrito con l'acqua. Per le amanti della corsa, consigliamo session di almeno mezz’ora al giorno a passo svelto o di corsa sul bagnasciuga, magari di primo mattino quando il sole non è ancora troppo rovente. Che sia in palestra o in riva al mare, lo sport aiuta a ridurre la pelle a buccia d’arancia, ma soprattutto che vi condurrà al riparo dal lontano dal tran tran della vita di tutti i giorni, concedendovi qualche ora solo per voi stesse.
PER LA TUA BELLEZZA
COMBATTI LA PELLE A BUCCIA D’ARANCIA

L’estate è oramai arrivata, non è più tempo di inventare scuse: bisogna fare i conti con la prova costume. Incubo di ogni donna, svelare i propri difetti in spiaggia talvolta può creare disagio, specie nelle più timide che temono di non essere all’altezza delle “dive” del cinema che sfoggiano fisici tonici e asciutti senza un velo di cellulite.
Come porre rimedio? Pochi semplici aiutini che ti aiuteranno a ridurre l’effetto “buccia d’arancia”:
- Consuma verdura in quantità, ma meglio se cotta al vapore: tra quelle consigliate figurano melanzane, peperoni, porri e cavoli. Sì anche alle proteine, e in particolare a quelle contenute in carni bianche e uova.
- Comincia col salare meno i piatti che prepari: spesso è solo una questione di abitudine. Limita il consumo di cibi confezionati, spesso salati più del necessario, conservati sotto sale o trasformati.
- Bevete almeno 2 litri d’acqua al giorno, solo in questo modo l’organismo ne risulterà depurato e drenato, favorendo la diuresi e l’eliminazione dei liquidi in eccesso.
Infine, a uno stile di vita più sano può essere importante affiancare l'utilizzo di una crema anti-cellulite specifica, da introdurre nella nostra routine giornaliera. Massaggiare le zone critiche con movimenti circolari aiuterà a riattivare la circolazione e a far sparire l’effetto buccia d’arancia in men che non si dica!
PER LA TUA CASA
ALTOLÀ ZANZARE!

L’arrivo dell’estate è il più delle volte accompagnato dal ritorno delle zanzare a tormentare i nostri sonni. Ma non c’è bisogno di disperare, esistono diversi rimedi che allontaneranno il nemico, molti di essi addirittura naturali.
L’odore di alcuni particolari oli essenziali è molto fastidioso per le zanzare, ci riferiamo in particolare all’olio essenziale di lavanda, di limone e di geranio. Questi particolari odori sono in grado di disorientare le zanzare che, non appena li sentono, entrano in una sorta di stato confusionale e non sono più in grado di trovare la strada per aggredire la nostra pelle. Mettete questi oli essenziali, diluiti con un po’ d’acqua, in barattolini o bottigliette di vetro, poi inserite all’interno stecchini di legno (andranno bene anche quelli da spiedino) e infine capovolgeteli. In questo modo, la fragranza si diffonderà più velocemente nell’ambiente e, oltre a profumare la casa, terrà lontani insetti e zanzare.
Se il nemico sopravvive all’attacco profumato degli olii essenziali, consigliamo comunque l’uso di insetticidi antizanzare, a patto che si tratti di prodotti d’alta qualità, per uso domestico, per esterni e da giardino, ideali per proteggere i bambini ed efficaci anche per la protezione di cani e gatti.
PER I TUOI CUCCIOLI
CUCCIOLI MONELLI E COME ADDESTRARLI

Non tutti i cuccioli sono uguali: i piccoli non riescono a rendersi conto che possono far male soprattutto durante il primo anno di vita, pertanto è importantissimo fargli capire fin da subito dove sbagliano; il segreto sta nella risposta e nel comportamento del padrone che con le sue reazioni non deve indurre il cucciolo a portare avanti quello che lui crede un gioco.
Spesso ad esempio capita di imbattersi in piccoli di cane o gatto che non amano particolarmente la compagnia di quelli che considerano estranei al nucleo familiare, comportandosi con aggressività talvolta senza volerlo. Cercate quindi di fargli incontrare più gente possibile fin dalla più tenera età, in questo modo gli estranei non susciteranno una tale curiosità nei piccoli che impareranno presto a restare calmi e fiduciosi.
All’origine di un comportamento aggressivo può esserci anche la paura sviluppata a seguito di un trauma, in questo caso vi consigliamo di esporre il piccolo a rumori e situazioni che potrebbero spaventarlo: farlo in tenera età significa aiutarlo a superare queste paure prima che diventi adulto.

Archivio consigli

 

Autorizzo al trattamento dei dati

Iscriviti alla nostra newsletter!
Sarai sempre aggiornato sulle ultime novità
e le promozioni in corso